Stampa questa pagina
28.06.2021

Si avvia il percorso per la costituzione del Distretto Rurale della Sardegna Centro Occidentale

Il territorio del centro Sardegna si avvia verso la costituzione del Distretto Rurale, iniziativa che nasce dalle disposizioni della Regione Sardegna che intendono rafforzare i sistemi produttivi locali caratterizzati da un'identità storico-culturale e territoriale omogenea derivante dall'integrazione fra attività agricole, della pesca e altre attività imprenditoriali.

I GAL Sinis, Barigadu Guilcer, Marmilla, Terras de Olia e il FLAG Pescando Sardegna Centro Occidentale sono i soggetti promotori che intendono avviare il processo di costituzione di un Distretto Rurale. L'approccio proposto si muove su tre obiettivi fondamentali:

  1. Favorire l’accesso degli operatori economici, anche quelli estranei agli approcci dello Sviluppo Rurale
    perché non aderenti a nessun GAL e ai benefici delle risorse regionali, nazionali e comunitarie a valere
    sui distretti;
  2. Creare un sistema di quattro o più filiere identitarie di ogni singola regione storica “RETI
    INTERDISTRETTUALI DI FILIERE” attraverso la messa in rete di presidi e eccellenze locali capaci
    di integrarsi, confrontarsi e rappresentare un esempio innovativo di tipo distrettuale da rivolgere anche
    ai mercati internazionali – RETI DI PANIERE
  3. Coniugare identità di territori costieri con territori di zona interna con caratteristiche marginali.

I 4 Gal e il Flag Pescando Sardegna Centro Occidentale annoverano una esperienza matura nei processi partecipativi di sviluppo territoriale sono già espressione importante del territorio del Centro Sardegna, infatti nelle loro forme societarie comprendono N. 9 Unioni dei Comuni, N. 88 Comuni, N. 477 soggetti imprenditoriali, la
Camera di Commercio di Cagliari-Oristano, l’Università di Cagliari e l’Università di Sassari.

Da qui l’avvio e l’idea di promuovere la costituzione di un Distretto Rurale che solo attraverso un sistema di governo unitario ed omogeneo, riesca a produrre impatti positivi sul territorio di area vasta con la realizzazione di
specifici piani e progetti, favorendo mutamenti strutturali e permettendo un salto qualitativo dei settori di riferimento.

In questa occasione i Presidenti Alessandro Murana (Gal Sinis e Flag Pescando Sardegna Centro Occidentale), Pietro Arca (Gal Barigadu Guilcer), Renzo Ibba (Gal Marmilla), Gianbattista Ledda (Gal Terras de Olia), hanno invitato a questo importante progetto i territori (Comune di Oristano e Unioni di Comuni) della Sardegna Centro Occidentale che non fanno parte dei “territori GAL”, per promuovere, condividere e ufficializzare la convocazione di un tavolo di concertazione con l’Assessorato dell’Agricoltura della Regione Sardegna propedeutico all’avvio delle azioni di animazione territoriale e alla presentazione dell’istanza di riconoscimento del costituendo Distretto Rurale della Sardegna Centro Occidentale.

Dell'evento di presentazione ne hanno parlato molti giornali e telegiornali regionali:

L'Unione Sarda

La Nuova Sardegna

LinkOristano

Videolina (video)

TGR Sardegna (video)

TGR Sardegna (video)