Piano di azione

La Strategia del Piano d’Azione (PdA) del GAL Sinis per il 2014-2020, è stato elaborato attraverso una metodologia partecipativa che ha visto il coinvolgimento delle comunità locali rappresentate da tutti gli stakeholders del territorio, i quali hanno espresso i  fabbisogni del territorio e avanzato delle proposte per la promozione ed il sostegno dei processi di sviluppo locali.

I fabbisogni emersi hanno portato ad individuare due specifici ambiti tematici di sviluppo:

  • il Turismo Sostenibile
  • lo Sviluppo e l’innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali.

Nello specifico, le azioni chiave previste dal PdA sono quattro:

  1. Definizione di Prodotti d’Area: la diversificazione dell’offerta ricettiva da sola non è in grado di creare la destinazione Sinis, per questo saranno studiati e sviluppati dei prodotti turistici sostenibili che valorizzeranno gli attrattori del territorio e la loro messa in rete attraverso un itinerario, in grado di richiamare nel territorio i visitatori anche nei mesi di bassa stagione. Sarà fondamentale favorire la collaborazione tra gli imprenditori, attraverso la creazione di reti che permetteranno di sviluppare prodotti integrati in grado di qualificare l’esperienza dei visitatori. I prodotti individuati saranno testati grazie agli educational tours previsti dall’azione di sistema e , solo successivamente saranno inseriti all’interno dell’offerta turistica della destinazione Sinis che sarà promossa attraverso gli strumenti di comunicazione, definiti nella strategia di comunicazione della DMO e attraverso la partecipazione a manifestazioni fieristiche;
  2. Promozione e diversificazione dell’offerta turistica: il GAL intende potenziare e qualificare il proprio sistema di accoglienza, sostenendo iniziative imprenditoriali volte a garantire l’incremento e la diversificazione della ricettività del territorio, qualificare l’offerta esistente, diversificare e specializzare l’offerta dei servizi al turista. Sulla base delle attuali criticità rilevate in termini di offerta, il GAL si farà promotore della nascita di nuovi esercizi ricettivi extra-alberghieri, in accordo alla normativa regionale, incentivando la riqualificazione delle strutture esistenti ai principi dell’ecosostenibilità e di accessibilità e favorendo la creazione di servizi per la fruizione sostenibile delle risorse ambientali.
  3. Sviluppo della cooperazione territoriale: l’azione mira allo sviluppo di reti, sia orizzontali che verticali, tra aziende agricole e i soggetti delle filiere del vino, del grano, dell’olio e dell’ortofrutta. Questa azione intende sostenere attività che coinvolgano tutte le tipicità produttive dell’area del GAL Sinis, le quali verranno incluse all’interno del “Paniere dei Prodotti del Sinis” che permetterà ai produttori di promuovere i propri prodotti in maniera aggregata e avere visibilità e capacità di commercializzazione.
  4. Qualificazione dell’offerta aziendale delle imprese agricole e agrituristiche: sempre più turisti cercano esperienze enogastronomiche costruite sulla specificità locali e sui prodotti agricoli di qualità. Per questo, il GAL intende favorire la diversificazione e la qualificazione delle aziende agricole, attraverso la realizzazione di spazi attrezzati per la vendita dei prodotti aziendali, di laboratori di trasformazione, servizi didattici e/o sociali e attraverso la riqualificazione delle strutture agrituristiche esistenti. L’offerta dei prodotti agricoli di qualità, difatti, costituisce parte integrante dell’offerta turistica del Sinis, per questa ragione, tra le attività della DMO è prevista la predisposizione di un “Paniere dei Prodotti del Sinis”, che fornirà una mappatura dei prodotti e delle aziende, sia individuali che in forma di filiera integrata, da promuovere attraverso iniziative individuate ad hoc. Gli interventi di qualificazione delle imprese agricole mirano a sostenere la diversificazione del redditto dell’azienda agricola e ad incentivare la multifunzionalità, attraverso lo sviluppo di attività complementari.

Le azioni chiave sono finalizzate al perseguimento dei seguenti obiettivi: la promozione e la diversificazione dell'offerta turistica; la definizione dei prodotti turistici sostenibili e la loro promozione; la qualificazione dell'offerta delle imprese agricole, attraverso lo sviluppo e la realizzazione di spazi attrezzati per la commercializzazione di prodotti aziendali, di piccoli laboratori per la trasformazione e l’istituzione di servizi didattici e/o sociali. Per tali obiettivi saranno promosse azioni volte a sviluppare la cooperazione territoriale, (incentivando la creazione delle filiere del Vino, del Grano, dell'Olio e dell'Ortofrutta) e la cooperazione interterritoriale e transfrontaliera per lo scambio di buone pratiche.

La Strategia di Sviluppo Locale (SSL) mira al rafforzamento del legame tra il settore turistico e le imprese di prodotti agroalimentari del territorio. Il modello organizzativo individuato è quello della Destination Management Organization (DMO) che permetterà al Gal Sinis di coordinare i processi organizzativi e decisionali, le azioni di sviluppo, la ricerca, la promozione ed il marketing del Sinis quale destinazione turistica, rafforzando il legame tra il settore turistico e le imprese di prodotti agroalimentari del territorio. La DMO potrà avvalersi, inoltre, del supporto del Forum del turismo sostenibile, istituito grazie alla Carta Europea per il Turismo Sostenibile la quale, grazie al Progetto di Cooperazione Sinis – Tepilora Experience (Mis. 19.3.1 del PSR Sardegna 2014-2020), verrà esteso ai 5 comuni del GAL Sinis e al quale potranno partecipare attivamente gli stakeholders del territorio.