04.03.2020

L’Assemblea dei soci del GAL Sinis rielegge il proprio Consiglio Direttivo e conferma Alessandro Murana alla presidenza

Si è svolta ieri, 3 febbraio, presso la sua sede di Cabras, l’Assemblea dei soci del GAL Sinis, che dopo tre anni a conclusione del mandato del Consiglio Direttivo e del Presidente ha rieletto le proprie cariche sociali. L’Assemblea, che ha visto la partecipazione di numerosi soci fra rappresentanti e delegati, ha espresso un generale apprezzamento per l’attività svolta per i primi tre anni di attività del GAL Sinis.

“Il percorso intrapreso dal GAL Sinis ha portato eccellenti risultati” ha sottolineato Luigi Tedeschi, Sindaco di San Vero Milis e Presidente dell’Unione dei Comuni Costa del Sinis Terra dei Giganti “Cito ad esempio il ruolo di assistenza tecnica fornito dal GAL all’Unione dei Comuni e al Comune di Oristano nell’ambito della Programmazione Territoriale, che si è dimostrato un successo e ha garantito oltre 22 milioni di euro per il territorio”.

Parole di apprezzamento anche da parte di Andrea Abis, Sindaco di Cabras, di Mauro Saba, Sindaco di Riola Sardo, di Piero Madau, Vicesindaco di Baratili San Pietro, di Peppino Meloni, Vicesindaco di Narbolia “Il GAL è entrato nel vivo della propria attività con la recente pubblicazione dei bandi per le imprese e per gli Enti Locali. Per dar seguito a questa fase è importante garantire unità fra i soci e continuità amministrativa”.

La votazione all’unanimità dell’Assemblea degli associati ha visto la riconferma quasi totale dei Consiglieri in scadenza. Il nuovo Consiglio Direttivo è composto da Alessandro Murana, che viene confermato alla Presidenza. Rieletti anche Vincenzo Firinu, rappresentante del settore delle imprese turistiche, che assume la carica di vice-presidente, Andrea Abis, rappresentante del settore pubblico, Efisio Simbula, rappresentante del settore delle filiere agroalimentari e Lorenzo Pinna, rappresentante del settore agricolo. Nuovo ingresso invece di Peppino Meloni, Vicesindaco di Narbolia, rappresentante del settore pubblico, e di Daniela Cubadda, rappresentante della società civile.

“Il GAL Sinis ha avviato il proprio percorso in un contesto non facile” commenta Alessandro Murana “nel quale abbiamo dovuto prima di tutto lavorare per riacquisire la fiducia e l’unità del territorio, che erano ancora scossi da precedenti esperienze. È quindi una grande soddisfazione vedere che la sfida raccolta è stata vincente e che è stato apprezzato il grande lavoro svolto. Per questo ringrazio tutti i membri del Consiglio Direttivo, soprattutto il Vice sindaco di San Vero Milis Daniela Zaru e il consigliere Fabio Careddu, che per motivi personali non hanno potuto proseguire questa esperienza, ma che in questi anni hanno svolto il proprio lavoro con grande impegno e serietà; ringrazio anche, per il prezioso supporto, la Struttura Tecnica che ha lavorato incessantemente anche nei momenti più difficili.”

“Le risorse finanziarie dirette e indotte che il GAL Sinis è riuscita ad intercettare” conclude il Presidente Alessandro Murana “sono oltre i 27 milioni di euro. Il nuovo Consiglio Direttivo adesso deve affrontare l’importante e impegnativa sfida del coordinamento e della interazione delle ingenti risorse finanziarie, per determinare ricadute concrete e per offrire un maggior valore aggiunto al territorio, oltreché generarne di nuove. Questo importante obiettivo è sicuramente realizzabile, soprattutto grazie alla rinnovata coesione tra il GAL Sinis, l’Unione dei Comuni, i singoli Comuni e il partenariato locale.”